Paola Giorgis insegna Lingua, Letteratura e Storia dell'Arte Inglese nelle scuole superiori ed è Dottore di Ricerca in Antropologia dell'Educazione e Pedagogia Interculturale. I suoi interessi riguardano la pedagogia linguistica critica e gli aspetti interculturali e interdisciplinari legati alle lingue straniere in generale e all'educazione linguistica in/delle lingue straniere in particolare. All'interno di questa cornice, lavora integrando riferimenti teorici, pratiche e ricerca per mostrare come le lingue in/formino identità e rappresentazioni individuali e collettive, contribuendo a sviluppare processi di manipolazione e potere, così pure come processi di emancipazione e empowerment. Dalla prospettiva dell'Antropologia linguistica, della Linguistica critica e della Pedagogia critica, analizza le interazioni in/tra diverse lingue non-madri come territori in grado di rimodulare identità individuali e collettive attraverso la messa in discussione di significati, attribuzioni e rappresentazioni date-per-scontate. La sua lettura analizza criticamente anche i processi di insegnamento top-down e quelli di appropriazione bottom-up delle lingue straniere e di L2. Ha pubblicato due monografie, diversi articoli e capitoli in opere collettanee, e partecipato a diverse conferenze internazionali; è co-fondatrice e componente di wom.an.ed, ed è affiliata a diverse associazioni internazionali di Linguistica e di Studi Interculturali.



Curriculum vitae esteso

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altre info su: https://centerforinterculturaldialogue.org/?s=giorgis
http://researching-multilingually-at-borders.com/?page_id=1818

Giorgia Peano è dottoressa di ricerca in Antropologia dell’educazione e Pedagogia interculturale. Ha condotto ricerche etnografiche in contesti educativi multiculturali su cui ha pubblicato alcuni articoli e un saggio. Ha partecipato al Progetto europeo INESTRom conducendo una ricerca etnografica tra bambini rom xoraxanè e dassikanè in una scuola di Torino. Collabora con l’Università di Torino, presso la quale conduce un laboratorio di Pedagogia interculturale e insegna presso la scuola primaria Aurora (Torino), continuando a sperimentare percorsi educativi e didattici interculturali volti all’inclusione sociale. 

 

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Isabella Pescarmona e' insegnante e Dottore di Ricerca in Antropologia dell’Educazione presso l’Università di Torino, con cui attualmente collabora. Ha maturato negli anni competenze pedagogico-didattiche ed etnografiche in diversi contesti professionali, svolgendo attivita’ di ricerca, docenza e progettazione di percorsi didattici. I suoi interessi riguardano le metodologie didattiche attive, l’innovazione educativa e l’educazione comparata. Nel 2010 ha ottenuto lo IASCE International Award for Outstanding Thesis in the field of cooperation in education.

 

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Rebecca Sansoé è dottoressa di ricerca in Antropologia dell’Educazione. Ha svolto numerose ricerche etnografiche sui percorsi di inserimento delle giovani generazioni di immigrati e figli di immigrati, su cui ha pubblicato saggi e articoli. Attualmente si occupa di comunicazione, formazione professionale e contesti lavorativi.

 

Curriculum vitae esteso

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Elisa Sartore ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Antropologia dell'Educazione discutendo una tesi sulla valenza pedagogica interculturale di comporre una storia e critica degli approcci alla diversità culturale. La formazione eterogenea (tra Pedagogia, Riabilitazione Sociale e Antropologia), l’attività professionale svolta in contesti diversi (Università, Scuole, Comunità Terapeutiche) e gli interessi personali (Teatro, Fotografia e Documentario Sociale) la spingono alla costante ricerca di una via per raccontare realtà e protagonisti tradizionalmente considerati “minori”. 

 

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Federica Setti è dottoressa di ricerca in Antropologia dell’Educazione presso l’Università di Torino e insegnante di italiano L2. I suoi interessi di ricerca spaziano dai processi educativi nelle società multiculturali, con particolare attenzione alle relazioni interculturali e inter-etniche, all’antropologia della morte e delle migrazioni e ha condotto diverse ricerche etnografiche di lungo termine in questi ambiti. Tra le sue pubblicazioni si ricorda: «Imparare attraverso la relazione e apprendere per “gaffe”» (2014), in Gobbo F. e Simonicca A. (a cura di) Etnografia e Intercultura, Roma: CISU e «The implications of ‘naming’ on Roma and Sinti right to education and social inclusion» (2015), in Intercultural Education Journal, 26 (2), Taylor and Francis.

 

Curriculum vitae esteso

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.